5 libri più belli del mio autore preferito

Buon pomeriggio e buona “alba” di fine settimana a tutti/e.

Oggi ritorna il consueto appuntamento con la rubrica 5 cose che…, nata dal blog Twins Books Lovers.

Il tema di oggi è i 5 libri più belli del mio autore preferito, quindi dovete scusarmi se sarò costretta a ripetermi e a nominare di nuovo dei libri di cui avevo già scritto in alcuni dei post precedenti.
Infatti, oggi mi trovo a dedicare questo post a Terry Pratchett, l’autore fantasy che amo di più.
I suoi libri hanno sempre la capacità di farmi estraniare dai problemi e dalle difficoltà della vita e non c’è mai una volta che non riescano a strapparmi una risata. Sono per me una sorta di terapia e non passa tempo senza che non rilegga almeno qualche passaggio di uno dei suoi romanzi. Se mi ritrovassi su un’isola deserta, con la possibilità di avere i libri di un solo autore, sceglierei i suoi. Senza alcun dubbio.

Devo ammettere che è stato davvero difficile dover fare una classifica. Alla fine, ho optato per una lista senza un ordine. Fate finta che siano tutti e cinque allo stesso livello 😀

Ecco la mia lista:

1. Il colore della magia

Il colore della magia libro cover

Il primo volume ambientato sul Mondo Disco, un pianeta piatto, sorretto da cinque elefanti che poggiano sul carapace della gigantesca A’Tuin. E’ anche il primo di otto libri con protagonista Scuotivento, un mago imbranato e non molto coraggioso che si trova a dover fare da guida/baby-sitter all’ingenuo Duefiori, il primo turista del Mondo Disco.

Ammetto che non è un libro proprio perfetto, a causa della sua trama sfaccettata, ma è il primo che ho letto di Pratchett e il primo romanzo che mi abbia fatto ridere fino alle lacrime.

Compra su Amazon Il colore della magia

2.  L’arte della magia

L'arte della magia libro cover

Primo libro del ciclo delle streghe, è anche quello che mi ha fatto conoscere nonnina Weatherwax, un’anziana strega dal carattere burbero e i metodi spicci.

Il titolo originale Equal Rites (gioco di parole che richiama “equal rights”, ovvero “pari diritti”) non potrebbe essere più esplicito riguardo al tema del romanzo.
Come da tradizione, l’ottavo figlio di un ottavo figlio è destinato a diventare un mago, e così sarà per l’ultimogenito del fabbro che abita a Cattivo Somaro. Solo che l’ottavo figlio è in realtà… una bambina e non si è mai sentito da nessuna parte di un mago femmina. Ma Eskarina, non è d’accordo con questa tradizione e neanche la sua verga magica e sarà proprio nonnina Weatherwax a doverle accompagnare all’Università Invisibile di Ankh- Morpork.

Compra su Amazon L’arte della magia

3. Sorellanza stregonesca

Sorellanza stregonesca libro cover

Con questo romanzo Pratchett rende omaggio nientemeno che al Bardo, riprendendo la storia di Macbeth.

Il re di Lancre, Verence, viene brutalmente assassinato. La sua morte è frutto di un complotto ordito dal Duca di Felmet e dalla sua ambiziosa moglie e da allora la vita dei sudditi peggiora drasticamente. Ma il regno di Lancre non ci sta. Ritroviamo quindi nonnina Waetherwax e conosciamo la maliziosa Gytha Ogg e la timida Magrat; saranno le tre streghe a dover rimettere le cose a posto. Ma che si faccia in fretta, perché nonnina non ha né tempo né voglia di star dietro a queste beghe reali!

Compra su Amazon Sorellanza stregonesca

4. Il prodigioso Maurice e i suoi geniali roditori

Il prodigioso Maurice e i suoi geniali roditori libro cover

Questa volta l’omaggio va a una fiaba dei fratelli Grim, Il pifferaio magico. Tuttavia non bisogna pensare che questo romanzo sia una parodia; infatti, la storia prende pieghe completamente diverse e inaspettate.

Quando la città è invasa dai topi e la popolazione cade nel panico, il giovane Keith, accompagnato dal gatto Maurice, si presenta alle porte del sindaco promettendo di liberare la città dall’infestazione grazie al suo piffero magico. Solo che di magico il piffero non ha nulla; è tutto un piano organizzato dallo stesso Maurice, gatto parlante e cinico, che si avvale della collaborazione del Clan, un gruppo di topi senzienti.

Ne ho fatto recentemente una recensione, qui.

Compra su Amazon Il prodigioso Maurice e i suoi geniali roditori

5.  A me le guardie!

A me le guardie! libro cover

Il ciclo delle guardie è forse il più bello mai scritto da Pratchett. Al momento ho letto solo i primi tre e ho faticato a doverne scegliere solo uno perché li ho amati alla stessa maniera.

A me le guardie! è il primo della serie, dove viene introdotto il capitano Samuel Vimes e la sua squadra di guardie notturne, tra cui la recluta Carota (un ragazzone di due metri allevato dai nani), il sergente Colon (ormai prossimo alla pensione) e il caporale Nobby (di cui si dice appartenga al genere umano, anche se il genere umano non ne è affatto contento).
Nel primo romanzo ad essa dedicata, la squadra è alle prese con l’improbabile apparizione di un drago gigante che sembra uscito da antiche leggende. Chi lo ha evocato? Qual è il suo scopo? A Vimes e ai suoi uomini tocca indagare.

Compra su Amazon A me le guardie!

Grechina Divider

E voi, li conoscete questi libri? Qual è il vostro autore preferito o la vostra autrice preferita?

Intanto, auguro a tutti/e un felice fine settimana.


Scopri gli altri “episodi” di 5 cose che…

20 pensieri su “5 libri più belli del mio autore preferito

  1. Grazie per questo post perché adoro l’ambito della magia e non conoscevo l’autore! “L’arte della magia” è quello che mi ha incuriosito di più 😄 …devo dire che tra i miei autori preferiti spicca Alice Basso! Autrice di una serie di romanzi che vede come protagonista il personaggio Vani Sarca, troppo forte!! ❤😍🤗

    Piace a 1 persona

  2. Lo adoro!💙💙💙
    È un autore sempre troppo poco conosciuto in Italia (e la Salani invece di andare avanti nella pubblicazione dei volumi, continua a ripubblicare sempre gli stessi… il che va bene per chi deve iniziare la saga, un po’ meno per chi ormai li ha già acquistati…).

    Piace a 1 persona

    1. Già e visto che di tanto in tanto li ristampano, sistemassero la traduzione una volta per tutte :-/
      Vorrei che la Salani mostrasse un po’ più di rispetto per Pratchett, ma perché questo avvenga, c’è bisogno che il suo nome diventi famoso in Italia almeno tanto quello della Rowling o di altri autori simili.

      Piace a 1 persona

      1. Davvero… io ho l’edizione di “Streghe all’estero” mutilata di quelle 2-3 pagine, così, a caso… spero che almeno questa l’abbiano sistemata nelle ristampe! Poi c’è Esme Weatherwax che a volte è Nonna, a volte Nonnina, e decidetevi, che diamine!😫

        Piace a 1 persona

        1. Quella mutilazione le batte tutte. Ma che cavolo avevano in mente? Se parliamo di traduzioni, poi, non si possono dimenticare i libri su Scuotivento dove, di tanto in tanto, diventa Rincewind. E poi “silicon” tradotto come “silicone” invece di “silicio”… vabbè :-/

          Piace a 1 persona

          1. Non lavoro nell’editoria e ancora mi chiedo come sia possibile lasciare a spasso tre pagine in mezzo al libro (ed è evidentissimo che manchi un pezzo)…
            Eh, diciamo che al riguardo sono combattuta tra l’amore per Salani che almeno l’ha portato in Italia e l’odio per il modo abborracciato con il quale l’ha fatto…

            "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...