[Racconto] L’Ortecan, di Chris Morand

OrtecanBuongiorno a tutti/e.

Oggi pubblico un post un po’ speciale. Per la prima volta presento nel mio blog un racconto scritto da me. Non è il primo racconto che abbia scritto in assoluto, ma il primo abbastanza “passabile” da poter essere pubblicato.

L’Ortecan è largamente ispirato alla fiaba Otesánek, dell’autore cecoslovacco Karel Jaromír Erben. Si tratta ovviamente di un racconto di genere fantasy, ma con un tocco di horror e un pizzico di humour nero.

Trama

Alice è una bambina costretta a passare l’ultima settimana di vacanza con i nonni. Una noia mortale! Ma quando Alice si annoia, i guai sono in agguato, soprattutto quando nel bosco si trovano creature molto pericolose…

Grechina Divider

Incipit

«Non voglio che tu vada a giocare nel bosco» disse la nonna. «Si dice che ci siano degli Ortecan».
«Sì, nonna» rispose Alice. In realtà non stava ascoltando. Sdraiata sul pavimento, era intenta a giocare con il gatto. Teneva in mano un gomitolo di lana e lo muoveva su e giù, mentre Nerino cercava di afferrarlo con la zampina.
«Si mimetizzano tra gli alberi e se ti afferrano con i loro rami, non hai più scampo. Hai sentito quello che ti ho detto?»
Alice lasciò cadere il gomitolo e si alzò. «Uffa! Sì, ho sentito».
«Lasciala in pace» intervenne il nonno «Ormai non è più una bambina piccola. Sa che deve obbedire».
«Sì, come se non la conoscessimo» la nonna incrociò le braccia al petto. «Alice ha un concetto tutto suo di obbedienza. Quando poi combina qualcosa… lo sai, ci guarda con gli occhioni innocenti e dice “ma non è stata colpa mia!”. Come se tutto il mondo ce l’avesse con lei».

 Se siete interessati, potete scaricare gratuitamente il racconto in formato pdf cliccando qui   L’Ortecan

Grechina Divider

Be’, che altro dire? Chiunque avrà la pazienza (e la voglia) di leggerlo, mi farà molto piacere. Naturalmente, appunti, suggerimenti e critiche saranno bene accetti.
Io spero che il racconto vi diverta. Ma se invece si riuscisse ad annoiarvi, credete, non s’è fatto apposta! 😉

8 pensieri su “[Racconto] L’Ortecan, di Chris Morand

  1. Letto tutto d’un fiato. L’ho apprezzato molto! È scritto in modo semplice e scorrevole.
    La storia si presentava tenera all’inizio ma, come da te riportato, il tocco horror è entrato presto in azione. Mi è piaciuto il contrasto tra le immagini “sanguinolente” e il tono fanciullesco, fiabesco del racconto. Anche la vena di humour che lo permea è elegante e davvero simpatica.
    Insomma… brava! Lo dicevo che eri preparata 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille, Palombaro. Mi fa davvero piacere ricevere complimenti da chi ha competenze in merito. Per ora, faccio quel che posso, ma ho deciso di buttarmi lo stesso nella “mischia”, pur con la consapevolezza che c’è sempre tanto da imparare 🙂

      Piace a 1 persona

  2. toradora

    Ho appena letto il tuo racconto, complimenti mi è piaciuto moltissimo. Ho pensato che fosse molto tenero all’inizio e invece questo Ortecan è davvero terribile, quasi spietato =). Ti faccio i miei complimenti, davvero. Scritto molto bene, scorrevole e con il colpo di scena inaspettato, mi hai trascinato nella storia e mi hai emozionato. Ti parlo come lettrice, non come scrittrice.
    È davvero difficile leggere dei bei racconti, almeno per quanto mi riguarda. Continua cosi, abbi fiducia in te stessa, sei brava, davvero. A questo punto, sono curiosa di leggerne un’altro.

    Piace a 1 persona

    1. Ti ringrazio, Toradora. I tuoi complimenti mi fanno davvero molto piacere. Mi sono divertita molto a scrivere questo racconto e sono contenta di essere riuscita a trasmettere delle emozioni. In fin dei conti, è per questo che si scrive.
      Pubblicherò altri racconti, ma per questo ci vorrà un po’ di tempo perché sono lenta a trovare buone idee e ancora di più a scriverle!
      Grazie ancora 🙂

      "Mi piace"

  3. Pingback: [Racconto] Riunione di condominio – BiblioteFantasy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...