Abiogenesis, di Richard Mans

Buon mercoledì a tutti/e e bentornati all’appuntamento con i piccoli corti di genio.

Quello che vi propongo oggi è a mio avviso un vero gioiellino e non per niente ha vinto più di una trentina di premi nei festival di tutto il mondo.

Realizzato interamente con il CGI, la produzione ha richiesto ben quattro anni di lavoro ma, visto il risultato, ne è valsa davvero la pena. Il regista e animatore 3D neozelandese Richard Mans ci porta in un futuro remoto, su un pianeta deserto apparentemente morto. Una macchina dall’aspetto di un’ape atterra sul pianeta e… tutto cambia.

 

Non so voi, ma io lo trovo di una bellezza strabiliante.  La “danza” della macchina è  così poetica da essere commovente e la realizzazione tecnica è a mio avviso impeccabile (consiglio infatti di guardarlo a schermo intero).

E a voi è piaciuto? Fatemi sapere le vostre opinioni. Se poi volete saperne di più sul progetto e sulla lavorazione del corto, potete visitare il sito ufficiale di Abiogenesis o la sua pagina Facebook.

Un abbraccio e al prossimo appuntamento con i corti.

 

4 pensieri su “Abiogenesis, di Richard Mans

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...