Limerick: un prezioso alleato per gli autori fantasy

A chiunque ami scrivere storie sarà capitato almeno una volta di non avere ispirazione. A volte le idee nascono spontaneamente. Altre volte, invece, il cervello sembra vuoto come una zucca di Halloween e di idee non ne nascono neanche dopo ore di concentrazione.

Che fare in questi casi? C’è chi consiglia di mettere tutto da parte, e leggere qualcosa di diverso. Altri, invece, consigliano di costringersi a scrivere comunque. Tuttavia, non sempre questi consigli funzionano e allora si può tentare un approccio diverso. Se nonostante tutti gli sforzi e dopo vari tentativi ancora non si fosse ricavato un’idea decente, comporre alcuni limerick potrebbe tornare molto utile.

Limerick Old man with a beard

Continua a leggere “Limerick: un prezioso alleato per gli autori fantasy”

Annunci
Chiacchiere Letterarie

Lettura: come coinvolgo tutti i sensi quando mi dedico a un libro

Buongiorno e buon mercoledì a tutti i fantastici lettori di Bibliotefantasy.

Oggi non parlerò di un libro nello specifico, ma dell’atto della lettura in sé. Cosa c’è di più piacevole di una bella giornata (o serata) passata a leggere? Soprattutto quel momento in cui si apre un libro nuovo con la consapevolezza di iniziare una nuova avventura.
Ma leggere non è solo scorrere gli occhi sulle pagine di un libro (o e-book). Mi piace pensare alla lettura come a una vera e propria esperienza di vita, che coinvolge tutti i sensi del corpo, oltre a coinvolgere la mente.

Ogni volta che posso, cerco proprio di coinvolgere tutti i sensi mentre sto leggendo un libro e devo dire che questi “trucchetti” mi aiutano tantissimo a immergermi ancora di più nella lettura.

Continua a leggere “Lettura: come coinvolgo tutti i sensi quando mi dedico a un libro”

Chiacchiere letterarie

“Canto di Natale”: come Dickens ci insegna a diventare felici

Canto di Natale è sicuramente uno dei più famosi classici natalizi di sempre.
Che abbiamo visto un film, un cartone animato, una puntata speciale di una delle nostre serie tv preferite o uno sketch televisivo, è praticamente impossibile non conoscere il vecchio Scrooge e la sua avventura con i fantasmi del Natale passato, presente e futuro.

 Io comunque consiglio sempre di leggere il romanzo originale; del resto, si tratta di un libricino di appena 100 pagine, che si leggono in una giornata al massimo. Charles Dickens lo scrisse in sole sei settimane, spinto da necessità economiche, eppure in sole 100 pagine è riuscito a condensare un’opera che riesce a essere contemporaneamente fiaba, racconto morale e critica sociale.

09 Canto di Natale 1

Continua a leggere ““Canto di Natale”: come Dickens ci insegna a diventare felici”