Date da segnare copertina

[Film] I Primitivi, di Nick Park

Se avete amato Galline in fuga e siete fan di Wallace & Gromit, non perdetevi il nuovo film di animazione della Aardman, I Primitivi (titolo originale Early Man), in uscita oggi nelle sale italiane.

I Primitivi - Nick Park - Aardman

Continua a leggere “[Film] I Primitivi, di Nick Park”

Annunci
Recensione Babadook copertina

[Film] Babadook, di Jennifer Kent

Babadook è la storia di un mostro.
Un mostro terrificante, che nella notte vaga per le stanze di una vecchia casa, di quelle fatte di legno, che scricchiolano a ogni sospiro del vento. Un mostro che emette versi agghiaccianti, terrorizzando a morte chiunque abbia la sfortuna di abitare in quella casa.
Questo mostro si chiama Samuel e ha sei anni.

Continua a leggere “[Film] Babadook, di Jennifer Kent”

Recensione Coco Copertina

[Film] Coco, di Lee Unkrich e Adrian Molina

Può un film spiegare ai bambini la morte eppure allo stesso tempo essere un meraviglioso inno alla vita e alla memoria? Può, può. E quando si parla di Disney Pixar, ormai non dovrebbe più nemmeno stupire, dato il numero di capolavori a cui ci ha già abituato. Invece, ogni volta ci si ritrova con un film ancora più bello del precedente, ancora più commovente e ancora più entusiasmante.
Coco, da poco uscito nelle sale italiane, riesce in tutto questo. In nemmeno due ore.

Continua a leggere “[Film] Coco, di Lee Unkrich e Adrian Molina”

Date da segnare copertina

[Film] Il ragazzo invisibile Seconda Generazione, di Gabriele Salvatores

Esce oggi nelle sale il sequel del fortunato film Il ragazzo invisibile, del 2014.
Come per il primo capitolo, torna a dirigere Gabriele Salvatores e troviamo tra gli interpreti il giovane Ludovico Girardello (che interpreta il protagonista, Michele Silenzi) e Valeria Golino (la mamma Giovanna).

Continua a leggere “[Film] Il ragazzo invisibile Seconda Generazione, di Gabriele Salvatores”

Recensione Bright copertina

[Film] Bright, di David Ayer

Cosa c’è di così speciale nel fantasy? Spesso gli appassionati di fantasy si sentono rivolgere questa domanda dai babbani non amanti del genere.

Per quel che mi riguarda, la risposta è sempre più o meno la stessa: perché è una delle massime espressioni della creatività umana, perché apre le porte a mondi diversi, originali e a possibilità inesplorate. Non è una fuga dalla realtà, più che altro un modo per esplorare diverse forme di realtà e attraverso di esse, capire un po’ di più la nostra.
«Davvero?» Chiede il profano guardandomi perplesso, «Per me il fantasy è sempre la stessa solfa: orchi (o troll) stupidi, elfi bellissimi, principesse da salvare, un signore oscuro da fermare, un oggetto magico da trovare/distruggere/proteggere. Dov’è tutta questa originalità?»
«Ma questi sono solo stereotipi!» Rispondo io indignata, manco mi avessero offeso la nonna. «Il fantasy è molto più di questo. Basta guardarsi un po’ attorno».

Del resto, negli ultimi anni il fantasy sta spopolando. Siamo lontani da quei tempi bui in cui il nostro genere preferito era relegato agli antri ammuffiti delle librerie, considerato una robetta per bambini, sfigati e scemi (spesso tutte e tre le cose assieme).
Oggi i produttori televisivi e cinematografici per il fantasy sono disposti a sborsare fior fior di soldoni.Con questi investimenti, produrranno sicuramente dei film fantastici, spettacolari e, dato che sono destinati al grande pubblico, sempre più originali, no?

Proprio di recente mamma Netflix ha sborsato ben 90 (novanta) milioni di dollari per un film fantasy intitolato Bright. Uscito in questi giorni sulla piattaforma streaming, vanta nel suo cast stelle del calibro di Will Smith e Noomi Rapace.

Continua a leggere “[Film] Bright, di David Ayer”

Recensione Trasporto Eccezionale copertina

[Film] Trasporto eccezionale: un racconto di Natale

Ogni anno, arrivato Dicembre, è sempre la stessa storia: luci di Natale, film di Natale, alberi di Natale, palle di Natale… a volte queste ultime un po’ più delle altre cose. E quando si parla di Natale, non possono che venire in mente Babbo Natale e i suoi aiutanti elfi.
Ma questa volta lasciamo da parte l’immagine bonaria dell’omone panciuto di rosso vestito, scaviamo a fondo (è il caso di dirlo) e dissotterriamo le antiche tradizioni nord europee.
E’ quello che fa questo piccolo gioiellino made in Finland, portandoci sulle tracce di una figura molto più affascinante, ma anche molto, molto più inquietante.

Continua a leggere “[Film] Trasporto eccezionale: un racconto di Natale”

Date da segnare copertina

[Trailer] Macchine Mortali, di Christian Rivers

E’ uscito in questi giorni il trailer di Mortal Engines (Macchine Mortali), film tratto dall’omonimo romanzo di Philip Reeve.
Di produzione neo-zelandese, è diretto da Christian Rivers e scritto dal trio Fran Walsh, Philippa Boyens e Peter Jackson, già autori della trilogia del Signore degli Anelli.

Continua a leggere “[Trailer] Macchine Mortali, di Christian Rivers”

Recensione Train to Busan copertina

[Film] Train to Busan – In viaggio con lo zombie

Sono anni ormai che il cinema sud coreano produce film di alta qualità.
Senza andare a scomodare le opere del cinema impegnato, molti film di semplice intrattenimento si sono rilevati ottimi prodotti.

Dopo l’eccellente thriller psicologico Two Sisters, di Kim Jee-woon e il complesso monster movie The Host, di Bong Joon-ho, solo per citarne alcuni, oggi è lo zombie movie Train to Busan a ricevere le lodi del pubblico occidentale.
Sebbene in occidente questo genere sia ormai stra-abusato, non sono molti i film asiatici che hanno trattato questo tema.

Continua a leggere “[Film] Train to Busan – In viaggio con lo zombie”

Recensione Saving Mr. Banks copertina

[Film] Saving Mr. Banks – Se puoi sognarlo, puoi farlo (prima o poi)

Ammettiamolo: quanti di noi, nel periodo delle feste, si ritrovano col guardare sempre gli stessi film?
Ogni singolo Natale, da anni, non possiamo farne a meno. Se non li trasmettono in tv ce li guardiamo lo stesso, in dvd, o scaricati su usb, o in streaming. In extremis siamo perfino disposti a rispolverare la vecchia vhs sulla quale li avevamo registrati anni fa, quando dovevamo essere rapidissimi a premere pausa sul telecomando per non registrare anche la pubblicità (sigh!).
Insomma, questi film “storici”, non importa come, sotto Natale dobbiamo rivederli. E non importa nemmeno se siano a tema natalizio oppure no.
Uno di questi, almeno per me, è sicuramente Mary Poppins.
Chi non conosce la bambinaia più famosa e iconica di sempre? Quella che magicamente sistemava la camera disastrata dei bambini con uno schiocco di dita (invidia!), canticchiando “Con un poco di zucchero, la pillola va giù…” (non negate, lo so che l’avete canticchiata anche voi!).

Continua a leggere “[Film] Saving Mr. Banks – Se puoi sognarlo, puoi farlo (prima o poi)”