Recensione Nella casa del verme

[Racconto] Nella casa del verme, di George R. R. Martin

Prendere un vecchio racconto di un autore famoso, aggiungere illustrazioni a piena pagina per dare un po’ più di “corpo” all’opera e venderlo spacciandolo per romanzo. E’ quello che la Mondadori è riuscita a fare con Nella casa del verme, di George R.R. Martin.
E poi piangono perché l’editoria cartacea è in crisi.

Continua a leggere “[Racconto] Nella casa del verme, di George R. R. Martin”

Annunci
Date da segnare copertina

[Romanzo] Emilia l’elefante, di Arto Paasilinna

Arto Paasilinna torna con un nuovo romanzo e promette nuove meraviglie.

Dopo Piccoli suicidi tra amici (il blog On Rainy Days ne ha da poco fatto una bella recensione), per l’autore finlandese più famoso del mondo torna il tema del lungo viaggio, questa volta attraverso l’Europa, alla volta dell’Africa.

Continua a leggere “[Romanzo] Emilia l’elefante, di Arto Paasilinna”

Le 13 vite e mezzo del capitano Orso Blu Copertina

[Romanzo] Le tredici vite e mezzo del Capitano Orso Blu, di Walter Moers

Difficilmente mi è capitato di trovare romanzi che fossero avventurosi, divertenti e ricchi di fantasia a ogni pagina; Le 13 vite e ½ del Capitano Orso Blu è decisamente uno di queste rarità.
In circa 700 pagine di libro si trova una tale quantità di creature e situazioni bizzarre e originali, come non se ne trovano in intere saghe tutte assieme. E questo è solo il primo di una serie di romanzi ambientati nel magico continente di Zamonia.

Continua a leggere “[Romanzo] Le tredici vite e mezzo del Capitano Orso Blu, di Walter Moers”

Tag post Copertina

[Tag] #Olibriadi – I libri più belli del 2017

Buongiorno e buon fine settimana a tutti/e.

Il 2018 è appena iniziato e sono già indietro con la tabella di marcia dei libri da leggere; cominciamo bene! A mia discolpa devo dire che nonostante gli impegni mi sono buttata subito su dei tomi con più di 600 pagine l’uno, giusto per rimanere leggera, come se cotechini e zamponi delle feste non fossero stati già pesanti a sufficienza.

Tuttavia sono pronta per partire con sprint e speriamo che non faccia come al solito e che non crolli già dopo la fine di gennaio! 😀

 Questo post, tuttavia, non sarà dedicato ai libri del 2018, ma a quelli dell’anno passato, o meglio, i tre libri preferiti del 2017. Nasce infatti in risposta al tag ideato da Il Salotto Irriverente e D.A.vide Digital Art chiamato le Olibriadi, per il quale ho ricevuto la nomina da La Siepe di More (nonché primo tag di Bibliotefantasy. Grazie, Baylee!).

Olibriadi Il salotto irriverente D.A.VIDE Digital Art

Continua a leggere “[Tag] #Olibriadi – I libri più belli del 2017”

Recensione Cristalli Sognanti Copertina

[Romanzo] Cristalli Sognanti, di Theodore Sturgeon

Inizio il 2018 con la recensione di questo romanzo di fantascienza datato 1950.
Di solito non seguo un criterio per i libri che leggo; lascio che a guidarmi siano l’ispirazione del momento e le sensazioni che mi suscitano le quarte di copertina o gli incipit dei libri stessi. Per questo motivo posso trovarmi a leggere un romanzo romantico di Jane Austen e subito dopo un horror di Stephen King (spesso anche nello stesso periodo. Difficilmente leggo solo un libro alla volta). E’ un po’ come se entrassi in biblioteca (o in una libreria) e le dicessi “Vediamo cosa mi regali, oggi. Stupiscimi!”.
Una delle gemme che la biblioteca mi ha regalato di recente, è Cristalli Sognanti, di Theodore Sturgeon.
Continua a leggere “[Romanzo] Cristalli Sognanti, di Theodore Sturgeon”

Pensieri sotto la doccia copertina

“Canto di Natale”: come Dickens ci insegna a diventare felici

Canto di Natale è sicuramente uno dei più famosi classici natalizi di sempre.
Che abbiamo visto un film, un cartone animato, una puntata speciale di una delle nostre serie tv preferite o uno sketch televisivo, è praticamente impossibile non conoscere il vecchio Scrooge e la sua avventura con i fantasmi del Natale passato, presente e futuro.

 Io comunque consiglio sempre di leggere il romanzo originale; del resto, si tratta di un libricino di appena 100 pagine, che si leggono in una giornata al massimo. Charles Dickens lo scrisse in sole sei settimane, spinto da necessità economiche, eppure in sole 100 pagine è riuscito a condensare un’opera che riesce a essere contemporaneamente fiaba, racconto morale e critica sociale.

09 Canto di Natale 1

Continua a leggere ““Canto di Natale”: come Dickens ci insegna a diventare felici”

Recensione L'anno della lepre copertina

[Romanzo] L’anno della lepre, di Arto Paasilinna

E’ strano come certi libri entrino a far parte della nostra vita e finiscano col lasciare un segno indelebile.
E’ un po’ come quegli incontri (rarissimi), dove con l’altra persona scambiamo appena poche chiacchiere, eppure già ci sembra di conoscerle da una vita; ci sentiamo compresi ed entriamo subito in sintonia come non ci è mai accaduto con nessun altro. Sembrano incontri tutt’altro che casuali, sebbene non abbiamo fatto nulla perché accadessero. Volendo azzardarci, potremmo addirittura chiamarlo Destino.
Ecco, più o meno è quello che è accaduto a me con L’anno della lepre.
Mi è stato regalato anni fa, da una mia ex collega di lavoro. Avendo saputo della mia passione per la scandinavia e del mio ritorno da un viaggio in Finlandia, ha pensato che avrei apprezzato questo romanzo, che per lei significava molto.
Non si sbagliava.

Continua a leggere “[Romanzo] L’anno della lepre, di Arto Paasilinna”

Recensione Abarat copertina

[Romanzo] Abarat, di Clive Barker

Proprio in questi giorni, ho finalmente letto Abarat.
Nonostante la sua fama di ottimo fantasy, per un motivo o per l’altro finivo sempre col rimandarne la lettura. Questa volta, però, me lo sono trovata proprio davanti agli occhi, in biblioteca, e non ho potuto ignorarlo. Così l’ho preso come un segnale divino e mi sono convinta fosse arrivato il momento di leggerlo.

Spoiler: alla fine mi sono morsa le mani per non averlo fatto prima. Ma andiamo con ordine.

Continua a leggere “[Romanzo] Abarat, di Clive Barker”