5 libri che mi sono piaciuti ma non ho recensito

Buongiorno a tutti/e
Siamo giunti al primo venerdì di aprile e quindi al primo appuntamento del mese con la rubrica 5 cose che…, ideata dal blog Twins Books Lovers.

Il tema di oggi, 5 libri che mi sono piaciuti ma non ho recensito, è particolarmente difficile per la gran quantità di libri tra cui ho dovuto scegliere. Dato che il mio blog è ancora un giovinetto di pochi mesi, la quantità di libri che ho amato e che ancora non sono riuscita a recensire è gigantesca.

Dopo una dura e severa selezione (molti romanzi nella mia libreria stanno ancora piangendo per essere stati esclusi), ecco la mia lista:

1. La meccanica del cuore, di Mathias Malzieu

La meccanica del cuore cover libro

Jack nasce a Edimburgo nel 1874. E’ la notte più fredda del mondo e il suo cuoricino è così debole che per salvargli la vita la levatrice Madeleine non può far altro che sostituirglielo con un orologio a cucù. Passano gli anni e Jack ha imparato a convivere con il suo bizzarro cuore, ma deve stare attento alle sue emozioni se non vuole che questo si rompa.
Tutto funziona a meraviglia, finché non incontra una giovane andalusa che lo fa innamorare a prima vista. Ma l’amore è davvero così pericoloso da uccidere?

Questo libro è una bellissima fiaba dalle atmosfere burtoniane e quindi poetica e assurdamente bizzarra allo stesso tempo. Lo stile di Malzieu è così semplice e diretto (ma non banale), che il libro lo si può leggere in poche ore.

Compra su Amazon La meccanica del cuore

2. Il condominio, di  J.G Ballard

Il condominio cover libro

Di atmosfera tutt’altro che poetica è questo breve romanzo di Ballard datato 1975.
Il condominio in questione è un mega grattacielo costruito nella periferia di Londra. Dotato di tutti i comfort e delle tecnologie più avanzate, è praticamente un quartiere in verticale in grado di auto-sostenersi e isolare i suoi abitanti dal resto del mondo. La convivenza sembra funzionare, finché un guasto manda in corto la rete elettrica. Da quel momento inizia una lotta di classe che sfocia in violenze sempre più barbare.

Attraverso lo sguardo apparentemente distaccato di Robert Laing, con questo libro Ballard ci mostra come la natura umana sia molto meno civilizzata di quanto sembri e come basterebbe un nonnulla per farla tornare al suo stato primordiale.

Compra su Amazon Il condominio

3. American Gods, di Neil Gaiman

American Gods cover libro

Uno degli urban fantasy più belli di Neil Gaiman e degli ultimi anni.
Dopo secoli di immigrazioni, il melting pot americano non è formato solo da umani di tutto il mondo, ma anche dalle loro divinità. Il vichingo Odino, l’africano Anansi, l’irlandese Easter… tutti sono finiti a vivere di espedienti, ormai dimenticati da coloro che li veneravano. Oggi la gente venera dèi chiamati tv, tecnologia, profitto. Ma i vecchi dèi non ci stanno e Odino è pronto a muovere guerra contro gli usurpatori. Shadow, appena uscito dopo tre anni di prigione, si ritrova a lavorare per lui e verrà coinvolto suo malgrado nell’epica battaglia.

Vorrei riuscire a recensire American Gods prima o poi, ma dovrei prima trovare il tempo di rileggerlo.

Compra su Amazon American Gods

4. Totto-chan – La bambina alla finestra,  di Tetsuko Kuroyanagi

Totto chan La bambina alla finestra cover libro

Giappone. Totto-chan è una bambina vivace, curiosa e chiacchierona e questo non va proprio giù alla sua maestra. Così, la mamma è costretta a farle cambiare scuola e Totto-chan finisce alla Tomoe, una scuola speciale dove le lezioni si svolgono sui vagoni di un treno dismesso e tutti i bambini sono liberi di imparare a modo loro senza costrizioni. Qui, Totto-chan non è più considerata “diversa”, ma “unica”, così come tutti gli altri bambini, e tutti imparano che non ci sono diversità di stato sociale, carattere, malattie o malformazioni che possano rendere gli altri meno rispettabili.

Sarebbe una bella fiaba se non fosse tutto vero. La scuola Tomoe, infatti, ideata e amministrata dal preside Sosaku Kobayashi è esistita veramente finché non è stata distrutta durante la seconda guerra mondiale. Attraverso gli occhi della piccola Totto-chan, Tetsuko Kuroyanagi ci mostra come un metodo di insegnamento alternativo aiuti i bambini a diventare adulti forti, sicuri di sé e dal cuore più umano.

Compra su Amazon Totto-Chan, la bambina alla finestra

5. Camera con vista, di E.M Forster

Camera con vista cover libro

Concludiamo con un po’ di romanticismo di epoca edoardiana.
Lucy Honeychurch è una ragazza di buona famiglia dell’alta borghesia inglese. In vacanza in Toscana con la rigida miss Bartlett, conosce George Emerson, un ragazzo agnostico e anticonformista al quale, a differenza di Lucy non importa nulla delle apparenze. Sebbene Lucy sia molto affascinata da George, ne è intimorita e lascia che l’ambiente rigido in cui è sempre vissuta e l’educazione rigida che le è stata impartita frenino i suoi impulsi. Ma per quanto è possibile opporsi ai propri sentimenti?

Camera con vista è sicuramente uno dei romanzi più solari e leggeri di Forster. Il suo stile mi piace perché è molto diretto, colloquiale, caratterizzato da dialoghi incisivi e descrizioni per nulla verbose. Un romanzo molto più moderno di tanti altri scritti nella stessa epoca. Quando lo lessi la prima volta, in un’estate afosa e torrida, lo trovai piacevolmente scorrevole ed emozionante.

Compra su Amazon Camera con vista

Grechina Divider

Come ho detto, la lista sarebbe davvero molto, molto lunga e alcuni libri non li ho messi solo perché li avevo già citati nei 5 cose che… precedenti e non volevo ripetermi.

E voi? Ci sono libri che vi sono piaciuti molto ma che ancora non siete riusciti a recensire?
Fatemi sapere. Intanto auguro a tutti/e un ottimo fine settimana, che sia di lavoro, relax o divertimento sfrenato! 😉


Scopri gli altri “episodi” di 5 cose che…

39 pensieri su “5 libri che mi sono piaciuti ma non ho recensito

    1. Il condominio ho dovuto leggerlo due volte per apprezzarlo appieno. La prima volta ero rimasta un po’ “meh! :-/”, la seconda, invece, mi è piaciuto tantissimo. Misteri della vita. Mi è piaciuto tantissimo anche il film di Ben Wheatley, High Rise.

      Piace a 1 persona

  1. American Gods è nella mia wishlist da una vita: prima o poi lo recupererò. Capisco le esigenze di tempo, ma mi piange il cuore per Il condominio: mi sarebbe davvero piaciuto leggere una tua recensione di questo bel libro ;). Quanto a me ho escluso tanti volumi che ho sfogliato prima di aprire il blog, e che avrei dovuto rileggere da capo per poter recensire decentemente, come: Lavoro a mano armata, Grandi Speranze, Il grande amico, ZeroZeroZero. Buone letture 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Tutti titoli interessanti e super chiacchierati! L’unico che non conoscevo è quello di Tetsuko Kuroyanagi però me lo segno perché mi incuriosisce. Tra gli altri non ne ho letto nessuno ma ho già in casa “La meccanica del cuore”, ne sento sempre parlare benissimo 😀

    Piace a 1 persona

  3. La meccanica del cuore l’avevo letto appunto in poche ore, delizioso 🙂 Di Camera con Vista invece ho visto solo il film, che avevo trovato abbastanza noioso quindi non so se avrei il coraggio di leggere anche il libro! 😀

    Piace a 1 persona

  4. Ho letto “La meccanica del cuore” e non mi è piaciuto per niente… mentre di “Camera con vista” ho un ottimo ricordo, dovrei davvero approfondire la conoscenza di Forster… “American Gods” ce l’ho in lista da eoni, prima o poi mi deciderò a leggerlo…

    "Mi piace"

    1. Davvero? Io “La meccanica del cuore” l’ho trovato molto particolare e per questo piacevole. Di Forster, invece, non è riuscito a piacermi Casa Howard. L’ho letto solo una volta e l’ho trovato piuttosto noioso, se confrontato con gli altri romanzi dello stesso autore.

      Piace a 1 persona

  5. Pingback: #Sharingbooks – Fantasia – Canti delle Balene

  6. Ciao Cristina!! Titoli più che interessanti! Ho letto solo La meccanica del cuore e, come hai scritto tu, è una bellissima fiaba, non ho avuto ancora modo di leggere qualche altra cosa di Malzieu ma lo farò di sicuro! Il condominio e American Gods li ho entrambi in libreria e spero di leggerli presto. Non conoscevo Totto-chan ma lo aggiungo in wishlist, insieme a Camera con vista, titolo che conoscevo ma mi hai particolarmente incuriosita.

    Piace a 1 persona

  7. Pingback: 5 libri che mi sono piaciuti ma che non ho recensito | 5 cose che – Libri per due

  8. Pingback: 5 libri che mi sono piaciuti ma che non ho recensito | Libri per due

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...