[Racconto] La casa sulla collina

Casa infestataBuongiorno e buon inizio di settimana a tutti/e.

Oggi approfitto di questo post per presentarvi un altro dei miei “bambini”, ovvero un racconto scritto di mio pugno.

Rispetto ai precedenti, La casa sulla collina ha un’impronta più “young adult” (per quanto non mi piaccia questa etichetta), e anche in questo scritto non manca un pizzico di umorismo, a cui la mia scrittura sembra proprio non riuscire a fare a meno.
Naturalmente spero che possa essere apprezzato anche da lettori adulti. 🙂

Trama

È la sera di Halloween e per Jenny è un momento speciale: per la prima volta è riuscita a convincere mamma e papà a fare il giro per le case senza di loro, in compagnia degli amici Steve e Miguel. Per Steve è un evento memorabile, da suggellare con una prova di coraggio: Jenny dovrà entrare nella casa sulla collina.
Ma perché quella casa, apparentemente disabitata, spaventa così tanto tutta la città? Chi o cosa si nasconde al suo interno?

Grechina Divider

Incipit

La porta si aprì davanti ai tre mostri.
Jenny – la faccia verdastra ricoperta di cicatrici -, si esibì in un ringhio poco convinto. A Steve colò un rivolo di saliva sul mento, tra i canini affilati. E Miguel mugugnò qualcosa, ovattato dagli strati di carta igienica che gli avvolgevano la testa.
«Dolcetto o scherzetto!» esclamarono in coro.

Vi ho incuriositi? Potete scaricare gratuitamente il racconto in formato pdf cliccando qui La casa sulla collina.

Edit: il link al racconto non è più disponibile. Seguiranno aggiornamenti 😉

Grechina Divider

Non mi resta quindi che lasciarvi. Sentitevi liberi di recensire, correggere e suggerire. Le critiche costruttive sono sempre ben accette.
Grazie a chiunque avrà la pazienza e la voglia di leggerlo. ^_^

 

10 pensieri su “[Racconto] La casa sulla collina

      1. Generalmente anche io non partecipo quando è richiesto l’obolo, ma solo quando si capisce che è a scopo di lucro estremo… Ti ho consigliato quello perché è uno dei pochi a cui ho partecipato (senza fortuna) che ti offre qualcosa in cambio, ti spediscono la raccolta di racconti dell’anno precedente. Poi stando sul fantasy/horror ce ne sono altri che chiedono poco, tipo il FiPiLi o il Terni Horror, e un contributo per gestire il tutto ci sta, non sono cifre importanti e riesco a giustificarle per fare stare in piedi l’organizzazione. C’è l’Esecranda più in là, che è gratis, verso fine anno. In genere questi li tento, e non va neanche male, l’anno scorso ne ho vinto uno (ma non dico quale per mantenere la mia identità avvolta in un nebuloso alone di mistero..).

        Piace a 1 persona

  1. Pingback: La casa sulla collina è diventato un romanzo – BiblioteFantasy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...